Responsabilità personale degli amministratori: una piccola scorciatoia per recuperare un debito in Spagna

  • Martedí 12 luglio 2016 | Marketing team

Dovete gestire una società debitrice spagnola che non paga? Dopo aver rispettato il contratto ed aver consegnato la merce pattuita, non è corretto che al creditore non gli venga riconosciuto il pagamento dovuto. In alcuni casi ciò accade per colpa degli amministratori, i quali hanno gestito inefficacemente le loro mansioni al punto tale da lasciare la compagine sociale priva di tutti i beni che sarebbero potuti essere devoluti per il soddisfacimento del creditore. Pertanto, è possibile far valere in giudizio la responsabilità degli amministratori di una società inadempiente? E' possibile che il direttore della società può essere ritenuta legalmente responsabile?

Responsabilità personale degli amministratori
Recuperare un debito in Spagna può essere a volte un "osso duro". Soltanto nel mese di dicembre 2015 le statistiche della Banca Nazionale hanno un totale di oltre 125.695 bozze non onorate ( "efectos bancarios"), che ammontano a un importo totale di 172.886.525 euro. Laddove i tradizionali meccanismi di Recupero Credito non funzionino, è possibile cercare di ottenere una sentenza favorevole del Tribunale, facendo valere così la responsabilità degli amministratori per i debiti facenti capo alla società che tali amministratori hanno il compito di gestire. Tale responsabilità può basarsi su cause oggettive e su cause oggettive.

Cause soggettive
Le cause soggettive includono tutti quei casi in cui vi sia un legame tra le inadempienze degli amministratori e il pregiudizio subito dal creditore. In questi casi si è in presenza di un debito inesigibile. Ad esempio, un CEO decide di concedere un prestito importante a terzi pur essendo a conoscenza che questi siano insolventi. Le terze parti non fanno nemmeno parte del business della società. Questi tipi di casi sono molto complessi. Tutti i tre elementi, la sussistenza dell’illecito, il nesso di collegamento e l’esistenza di un pregiudizio devono essere provati nel procedimento.

Cause oggettive
Le cause oggettive si riferiscono invece a quelle fattispecie in cui non vi è di alcuna necessità dimostrare in giudizio la compresenza di tutti i collegamenti. Il solo elemento che deve essere dimostrato in giudizio dal creditore è che l'amministratore della società debitrice non abbia tenuto fede ai suoi obblighi sociali (aziendali), volti a mantenere stabile l'attività della società per certo un periodo di tempo o ad assicurarsi che scritture contabili fossero organizzate e conservate in un perfetto stato. Esempi sono di questo tipo: la società che non abbia svolto inspiegabilmente alcuna attività per un periodo superiore ai 14 mesi e il legale rappresentante che non abbia contattato i soggetti interessati per concordare un'opportuna liquidazione aziendale. Questo tipo di casi può essere più facile da dimostrare in tribunale rappresenta e nella prassi forense spagnola costituisce la percentuale maggiore.

Se desiderate ricevere maggiori informazioni su questo o altro su qualsiasi argomento correlato al recupero crediti in Spagna potete contattare il nostro avvocato.

Lascia un commento